Chi può candidarsi al Premio Go Slow?

Il Premio “Go Slow” è il primo e probabilmente il più autorevole riconoscimento italiano per le Pubbliche Amministrazioni (vie di comunicazione storiche, Comuni, Regioni, Province, Parchi e aree protette) che si distinguono per progetti di mobilità dolce e sostenibile nei loro territori.
Le sue Menzioni speciali “GREAT PLACES TO WALK”, “GREAT PLACES TO BIKE” e la Menzione internazionale “LiFE BEYOND TOURISM” sono rivolte anche ad Associazioni, Enti e imprese che si distinguono nell’adeguare progressivamente i luoghi alle esigenze di qualità della vita ed alle esperienze di viaggio delle persone e delle comunità.

Perché aderire alla Community? E quanto costa?

Aderire alla Community è un gesto semplice, volontario e gratuito: sono sufficienti pochi minuti per completare il modulo di accreditamento.
Scegli con cura il piano di accredito: all’interno di ciascun livello si trovano informazioni e strumenti differenziati per partecipare e per prenotare, ma anche per attivarsi e diventare protagonisti, così come per connettere la propria organizzazione o la propria attività, iscrivendosi ai tavoli di lavoro ed ai team di progetto.

Ho sentito parlare di OFF. Ma cos’è?

OFF è lo straordinario circuito primaverile di All Routes lead to Rome, che si terrà dall’1 al 10 maggio 2021, proponendo un ricco programma di esperienze all’aria aperta tra sport, benessere, piacevolezza, momenti culturali e altri conviviali.
Il circuito nasce dalla spontanea iniziativa delle persone e delle organizzazioni che partecipano e collaborano alla definizione delle traiettorie e delle prospettive del Meeting, per celebrare la primavera: 10 giornate di esperienze “en plein air” per avvicinarsi alle discipline sportive del nordic walking, dell’orienteering, del trekking, della mountain bike, del rafting, del canottaggio, ma anche semplicemente per passeggiare insieme e scoprire le tante meraviglie che la Città Eterna riserva, tra l’Appia antica e il Tevere.

Quando si svolge All Routes lead to Rome?


All Routes lead to Rome propone 3 diverse situazioni durante l’anno:

  • la quinta edizione del Meeting si svolgerà dal 23 ottobre all’8 novembre 2020, con il consueto ricchissimo calendario di incontri (TALKS) e di esperienze outdoor (WALKS);
  • il Circuito OFF, che in primavera propone un programma di attività all’aria aperta, si svolgerà dall’1 al 10 maggio 2021;
  • un’agenda condivisa di appuntamenti tutto l’anno.

Dove si svolge il Meeting?

Il Meeting nazionale si svolge a Roma, presso prestigiose sedi, nei vicoli del centro storico, nelle piazze, nei luoghi di periferia, nei parchi e lungo i percorsi di storia, cultura e pellegrinaggio.
Non perdere la mappa dei luoghi per orientarti nelle varie attività del Programma.

Altre attività probabilmente si svolgono anche nella tua Città o nel comprensorio attorno: iscriviti alla newsletter o partecipa agli incontri preparatori per conoscere tutti i progetti e le opportunità.

L’ingresso è gratuito?


Lavoriamo tutto l’anno perché l’accesso possa essere garantito a tutti, alle conferenze, ai seminari, ai laboratori di mappatura partecipata e ogni altra iniziativa.
Al partenariato aderiscono anche Istituzioni e Organizzazioni che prevedono aperture straordinarie per evitare code e biglietti di ingresso. In taluni casi, tuttavia, è necessario sostenere i costi di assicurazione, oppure potrà essere richiesto un rimborso per il noleggio delle attrezzature (biciclette, canoe, bacchette, strumenti, ecc.), comunque ad un costo convenzionato.
ScuoleUniversitàITS possono partecipare seguendo percorsi specifici o progettati assieme. Per saperne di più, visita la sezione dedicata.

Si può intervenire ai convegni?


Nella giornata della Board è un’opzione vivamente “caldeggiata”: le voci dei territori e degli itinerari sono al centro di tutte le nostre attenzioni.
È anche possibile candidarsi come relatori per gli altri convegni, partecipando all’avviso pubblico e verificando l’inserimento tra gli interventi programmati, entro e non oltre fine luglio.

Posso inserire un evento nel Programma del Meeting?


Si, naturalmente. Il Meeting è un progetto collettivo, che coinvolge e appassiona un partenariato di oltre 100 organizzazioni pubbliche, private, ecclesiastiche e del terzo settore.
Ciascuno realizza interventi o comunque contribuisce nella libera misura che ritiene, partendo da se stesso e dalla propria disponibilità a rimboccarsi le maniche. Cerchiamo semplicemente di iniziare a camminare insieme, muovendo i passi un po’ più in là, con lo sguardo rivolto al futuro.
All’interno della Community ci sono tutti gli strumenti per partecipare attivamente: iscriviti subito.

Posso organizzare un evento in altre città o luoghi?


Certo. Ogni territorio è benvenuto.
La Città di Matera è stata protagonista di due edizioni, ma anche Ariccia, Bomarzo, Ostia, Tagliacozzo, Pescara, Lecce e altre località hanno organizzato eventi (convegni, cammini, escursioni, pedalate, mostre, spettacoli, ecc.) nei giorni del Meeting.
Confessiamo un debole per i luoghi considerati “minori”, per i piccoli Comuni e i Borghi, per le aree interne e per il Mezzogiorno del Paese, per i Parchi e le riserve naturali, per tutte le realtà che credono nella mobilità dolce come veicolo di coesione socialecrescita culturalesviluppo sostenibile. Non esitate ad entrare a far parte della Community.

Ci sono agevolazioni per partecipare al Meeting?


Siamo al lavoro per realizzare una vera e propria modalità convenzionata per agevolare la partecipazione, dal punto di vista del soggiorno e delle opportunità di fare esperienze.
Nella sezione “Vade mecum” potrai trovare tutte le informazioni che abbiamo raccolto e le convenzioni attivare per soddisfare le migliori aspettative.

Dove trovare il “Libro Bianco” degli Itinerari?

Del viaggio lento e della mobilità sostenibile” è la pubblicazione che raccoglie tre anni di studi e di ricerche realizzati nell’ambito della Board, con il contributo dei “tavoli delle competenze” e delle Università.
Edito da ExOrma Editore, il volume è presente nelle migliori librerie.
Anno: 2017 | Pagine: 256 | ISBN: 9788898848560 | € 18,00
(puoi ordinarlo sul sito dell’Editore a soli 15,30)

Chi può diventare socio SIMTUR?

La Società Italiana Professionisti della Mobilità dolce e del Turismo sostenibile (SIMTUR) è un’associazione di categoria professionale a carattere tecnico-scientifico e culturale, costituita nel rispetto del Codice Civile, della Legge 14 gennaio 2013 n. 4 e della vigente normativa in materia.
SIMTUR intende rappresentare unitariamente i professionisti che operano nella progettazione di percorsi e infrastrutture di mobilità urbana e territoriale, nonché operatori delle organizzazioni pubbliche e delle imprese private interessate allo sviluppo di sistemi di mobilità sostenibile, ovvero le figure professionali in grado di progettare itinerari culturali e percorsi capaci di valorizzare i patrimoni ambientali, agroalimentari, artigianali, di storia e di pellegrinaggio.